Il generale Zuccher nuovo comandante dei carabinieri in E-R

Cambio al vertice della Legione Carabinieri Emilia-Romagna. Il generale di brigata Massimo Zuccher è il nuovo comandante e succede al generale di brigata Davide Angrisani che, a Roma, ricoprirà l’incarico di comandante dei Carabinieri della Banca d’Italia. Questa mattina, a Bologna, la cerimonia alla figura del comandante del comando interregionale Vittorio Veneto di Padova, il generale di corpo d’armata Antonio Paparella.

“Dopo due anni di servizio – ha affermato il generale Angrisani – vado via conservando un ricordo splendido di una terra meravigliosa dove i carabinieri si spendono ogni giorno per servire, al meglio delle loro capacità, tutti i cittadini. E questa è la nostra migliore missione”.

Il generale Zuccher, nato a Verona, è entrato nell’Arma nel 1985 ha affollato il 167/mo corso all’Accademia militare di Modena e alla Scuola ufficiali Carabinieri, oltre al 26/mo Corso di alta formazione alla Scuola di perfezionamento per le forze di questura in Roma. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Sicurezza interna ed esterna, proviene dal Comando generale dell’Arma dove, dopo aver ricoperto diversi incarichi, per ultimo ha diretto i servizi di sicurezza e di supporto del comando centrale. Nei diversi gradi ha guidato, per oltre un decennio, reparti territoriali e investigativi in Veneto e in Sicilia mentre, nei primi anni Duemila, ha comandato il contingente militare italiano impegnato nella missione Onu in Etiopia ed Eritrea. Il generale Zuccher ha anche guidato, dal 2014 al 2017, il comando provinciale carabinieri di Parma tra il 2014 e il 2017.

“Conosco le problematiche che riguardano la regione – ha detto parlando ai cronisti prima della cerimonia – cercheremo di stare vicino ai cittadini per potere affrontare questo momento, assolutamente complesso, nel migliore dei modi. Ci sono al momento diverse crisi: ci sono fasce deboli da tutelare e oggi c’è anche un tessuto economico che può entrare in crisi con i recenti aumenti dei costi dell’energia”.

Articoli Correlati

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Storie Recenti